Preziosi o “quasi” al polso

1 Nov

Dicono che il troppo stroppia, che “less is more” (come diceva Coco Chanel) e che prima d’uscire di casa dovremmo tutte passare davanti allo specchio e togliere qualcosa che indossiamo, per evitare di sbagliare. Oggi vige la regole del “two is megl che one”, del “non è mai abbastanza” e …‘accozzaglia’ è forse il leit motiv che regola gli outfits di quanti oggi scelgono, prima ancora di stupire, di raccontarsi.

Qualche anno fa…forse molti anni fa..impazzava la moda dei braccialetti “portafortuna” , dell’amore, dell’amicizia colorati annodati al polso, che bisogna aspettare anni prima che si autodistruggessero! Oggi il trend  vuole i nostri polsi stracolmi di braccialetti e non prevede più invisibili cordine colorate, ma bangles che sfoggiano il proprio manifesto ideologico, corde in argento con charms da aggiungere di tanto in tanto per ricordare ogni momento della nostra vita, stringhe in plastica glitterata, arrotolata, a pois e, non ultimi, i braccialetti Cruciani, veri e propri gioielli ad ago in macramè.

Floreale, tropicale, tribale… sono moltissime le tendenze che ogni estate si susseguono o incrociano, spesso ripropongono, con l’intenzione di dare un tocco in più ai look, di ispirare lo stile di chi le indossa. Eppure questa magia di portare al polso qualcosa che racconta di me, di ciò che mi succede, dello stato d’animo del momento oltre che della tendenza dell’epoca mi ha sempre affascinata. Una sorta di rito quotidiano…apro il cassetto e via…indosso una cascata di braccialetti, sebbene removibili e non eterni, aggrovigliati in un mix che cattura lo sguardo e – quasi – sempre funziona.
I miei preferiti? I bracciali Hobo NY “quando lo stile clandestino incontra l’eleganza”, realizzati interamente a mano con pietre semiprezione, argento e cuoio. Non ultimo, il brand WhiteValentine “non è un episodio, non è un capriccio di giovinezza,WV, è il ramo nuovo di un albero che poggia solide radici nelle tradizioni del territorio che la circonda e nell’animo delle persone che la compongono. WV non è di passaggio, ne è destinata a chi è di passaggio, parla al gusto non alle necessità, si muove sopra le mode e alle tendenze del momento, fissa delle idee che trasforma in icone, e le icone non durano solo il tempo di una collezione”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

The Spots Hunter

Saves the right places

Amù

Art Moves the World

Barbara Stella-MAKE UP ARTIST-

consulenza d'immagine e make up

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

CookieBeauty

beauty by yourself.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: