UNA BLOGGER ROCKMANTIC!

25 Nov

Oggi è una domenica, una delle tante di questo nuovo anno.

Correva l’anno 2012…dirò tra qualche decennio rileggendo queste pagine.
Una confusione di pensieri, di titoli, di parole che non riescono a trovare l’incasellamento giusto, insomma io sempre pronta a posizionare ogni parola all’interno di un mega cruciverba che è la vita, stamattina il vuoto.
La mia voglia di scrivere di fashion e lifestyle oramai è conosciuta. Sono una blogger credibile? Mi interrogo.
Vi capita mai di pensare di voler uscire dall’ordinarietà dei vostri pensieri? Quanti pensieri che si spintonano maleducatamente per primeggiare l’uno sull’altro e io li lascio fare. In questo caotico Luna Park di parole il mio speciale inchiostro elettronico disegna inopportuni giochi di immagini e vorrebbe forse narrare racconti solo a chi ha tempo per leggerli. Le idee a volte si nascondono timidamente dietro una pagina vuota e rimangono lì ferme per minuti che sembrano durare ore.
E’ in quei momenti che la mia vita si trasforma in una curiosa fotografia dai bordi consumati, una di quelle che raccogli nella cesta dei ricordi. Oggi guardo e riguardo più volte quei contorni rubati e come una impavida fantina cavalco onde di neuroni impazziti che hanno il sapore di luoghi perduti e nomi dimenticati, ma anche il retrogusto di emozioni ancora spietatamente attuali.
Sono una donna che vive di emozioni, la vita, dico sempre, è un megatoast farcito di emozioni, non potrebbe essere diversamente…eppure questi momenti di inerzia mentale mi spaventano, mi allontanano dalla realtà e mi sembra quasi di viaggiare a vista. Sono una romantica perchè mi viene facile descrivere emozioni e storie di vita comune, ma se dovessi traslarmi in un mondo parallelo sarei un’equilibrio tra un gusto anni ’50 e un pizzico di trasgressione: romantici decori con rose civettano con borchie, catene, perline di metallo.
Una collisione tra contrasti si manifesta in look alla Audrey Hepburn che si fondono con l’heavy metal. ROCKMANTIC!
Ho provato a giocare con un look dal sapore romantico, in cui fosse evidente la mia anima rock…Ci sono riuscita?

Outfit Calzedonia (leggings), Intimissimi (abito e t-shirt), quasi preziosi (Avenida 186), S
Ilvian Heach (high hells)

Questo mio inizio da blogger è un viaggio

Si viaggia senza tempo e per ogni viaggiatore che aspetta il treno giusto ne esiste un altro che ha già raggiunto il proprio obiettivo.
Tutti a trovare il momento giusto, quello unico. E io come tutti.
Ogni momento è quello unico, non ritorna più eppure rimaniamo sempre nella sala d’attesa della vita, mettiamo i sogni nei cassetti, gli scheletri negli armadi e stiamo ad aspettare. Cosa aspettiamo? Se rimaniamo in attesa che anche questa domenica sia unica e speciale, smettiamo di vivere e ci lasciamo trasportare inesorabilmente dal tempo come anime in pena.
Sogniamo troppo spesso a occhi aperti e viviamo a occhi chiusi.
Un paradosso.
Sarebbe tutto molto semplice se riuscissimo a liberare il freno a mano delle emozioni e vivere ogni momento come unico.
E io sono ancora qui davanti al mio notebook e a una pagina nervosamente bianca.
Per ogni pagina rimasta nervosamente vuota c’è un foglio ricolmo di pensieri e cose già dette da ricordare.
Per ogni “si” c’è un “quando”.
Per ogni “se” c’è un “come”.
Per ogni “no” c’è un perchè.
Ma io non lo so… o non ne trovo.
E così passano i minuti e resta tristemente vuota la mia pagina, forse allegramente vuota.
Forse oggi non è giornata.
Forse la nuova idea che aspetto è dietro l’angolo.
Forse arriverà oggi o domani.
Libero il freno a mano e divento una BLOGGER!

leggings, CALZEDONIA
abito chiffon a balze, INTIMISSIMI
T-shirt nera, INTIMISSIMI
scarpe, SILVIAN HEACH
collana di vetro e pelle, SONIA
orecchini, AYALA BAR

Annunci

3 Risposte to “UNA BLOGGER ROCKMANTIC!”

  1. L'AleS 25 novembre 2012 a 17:41 #

    nelle foto hai l’espressione triste o malinconica, non saprei… queste giornate capitano a tutti. Non pensarci troppo. E’ giusto che sia così, non si può mica sempre essere a 1000! Bacio
    L’ AleS

  2. antonio 25 novembre 2012 a 21:56 #

    bellissime considerazioni. Scrivi in maniera deliziosa. Riguardo allo spettro della pagina bianca, chissà perchè, mi è venuto in mente Jack Torrance in “Shining che scrive ripetutamente una frase ‘all work and no play makes Jack a dull boy” sul foglio della sua macchina da scrivere. Non è il tuo caso ovviamente, ma talvolta si hanno talmente tante cose che non riescono ad uscire ordinatamente dalla mente per essere collocate in modo coerente e logico. Oppure è il dualismo che c’è in noi e che ci fa stare sospesi a considerare quale delle nostre pulsioni è predominante rispetto all’altra. Tuttavia poi noto con piacere che parte la tua vena giusta e vengon giù come ciliege mature e dolci le tue argomentazioni che caratterizzano poi i tuoi post sempre interessanti, competenti e anche didattici. Complimenti

  3. giuseppe bettini 26 novembre 2012 a 13:26 #

    Pensieri erranti rincorrono un filo conduttore che non si trova perchè non c’è. “nel sottoscala della ragione” cantava Fossati, ragioni irragionevoli che escono di giorno ed ancor più di notte, quasi fossero aiutati dal buio. nondimeno Ligabue, “certe notti”, dove solo una impersonale autoradio sembra avere capito chi sei…va bè, il telefono sta chiamando e mi riporta alla realtà. ma qual’è la realtà? quella dei pensieri o l’altra? contrasti appunto…Beppe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

The Spots Hunter

Saves the right places

Amù

Art Moves the World

Barbara Stella-MAKE UP ARTIST-

consulenza d'immagine e make up

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

CookieBeauty

beauty by yourself.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: