LA META’ DELLA MELA

14 Feb

Esiste un’altra metà (uguale a me)? Esiste l’anima gemella?

96a5cc8ea29fd7b15490282d53cbeed1

Qualcuno dice che l’anima gemella esiste eccome ed è una sola, la tua metà, e se non la riconosci al momento giusto o se la perdi, peggio ancora, sai che c’è?
FINE, sei fregato per sempre. Ma insomma, la gente divorzia continuamente, ci facciamo un miliardo di problemi, c’è stata la rivoluzione sessuale, siamo passati attraverso il femminismo, siamo tutti più liberi e stiamo ancora qui a parlare dell’anima gemella?!?!
Le persone sull’argomento si dividono sempre in due fazioni. Chi ci crede davvero, e ci spera. O forse ci spera soprattutto… anche senza crederci. Chi crede che esiste una persona che arriva a completare la metà della mela che ti manca e chi si rifiuta di stare dentro l’idea della gabbia dell’unica persona predestinata e non esita a dire: ma sai che fregatura?!?
Mi chiedo chi sia l’anima gemella, quali caratteristiche debba soddisfare per essere predestinata a stare con un’altra persona per l’eternità.
E, inoltre, l’anima gemella te la presenta il destino, te la devi cercare col lanternino, ti capita quando meno te l’aspetti?
E, inoltre, quanto tempo occorre aspettare?
L’attesa dell’anima gemella crea inizialmente aspettative, poi ansia e infine si finisce per fare tentativi inutili di convivenza con altre persone sperando ogni volta che sia la persona giusta.
Questo destino è proprio bizzarro .
La mitologia greca insegna che all’origine l’uomo nacque con una forma diversa rispetto all’attuale. Aveva quattro braccia, quattro gambe, due teste e queste formavano una perfetta simbiosi. Un giorno gli dei, gelosi, separarono l’essere con un fulmine e dispersero le due distinte persone in tutta la terra. Da allora, racconta la leggenda, ogni persona dedica la propria vita a cercare quell’unica persona che la completerebbe e che le somiglia.

91550c2cb0916ede0eb80c5993bf6e78

Dove si nasconde allora l’anima gemella?
I filosofi greci ci hanno regalato una bella favola senza lieto fine.
Come si fa a stanare la “persona giusta”?
Ci riempiamo di aspettative, ci intrappoliamo in una quantità di relazioni quasi con l’ossessione di trovare un “partner ideale”.
Come dire: perché fermarmi a guardare quello che ho davanti, se dietro l’angolo posso ancora cercare qualcosa di meglio, di ancora più perfetto?…Mamma mia che angoscia!
La ricerca estenuante del corrispettivo perfetto distoglie dalla vita o sbaglio?
Sempre proiettati al futuro, ingabbiati in questa idea vecchia come il mondo dell’anima gemella, non rischiamo di perdere la visione del presente?
Non per richiamare sempre il solito John Lennon “La vita è quello che accade mentre sei tutto intento a fare altri piani”. Tenetelo a mente voi ricercatori della metà ideale.
Io sono sposata. Non credo nella favola greca dell’anima gemella nel senso dato dagli dei dell’Olimpo.
Se avessi cercato l’uomo dei sogni avrei finito per tratteggiare l’immagine che ho di me stessa e invece ho accanto un uomo estremamente definito per gusti e caratteristiche, autentico, non idealizzato.
La selezione del partner è istintiva e prescinde dall’idea romantica dell’anima gemella. E’ lui, lo riconosci, e non sai nemmeno perché e non ti chiedi il motivo, sarà il tempo che ti farà decidere se andare avanti o meno. E’ la persona che ti rende felice, che ti ama per motivi diversi da quelli tu pensavi di essere amata. La persona che non ti destabilizza, ti appoggia, ti approva e ti sostiene. Incondizionatamente.
Da adolescenti si sogna il principe azzurro ma credo che la persona giusta non è quella che abbiamo sognato, ma quella che si comporta come ci attenderemmo.

58839_10200132667510760_1054151022_n

Torniamo sempre e comunque al punto di partenza.
Questa persona che ci somiglia e che sappiamo essere esattamente come desideriamo, esiste realmente oppure nella metafora dell’altra metà della mela è celato il senso di mancanza e incompletezza che tutti ci portiamo dentro? A me pare che troppe volte la sensazione di solitudine, di vuoto spinga le persone a cercare il sogno romantico. A me pare che forse l’idea dell’altra metà della mela è solo una licenza poetica che incanta fidanzati e venditori di cioccolatini per S. Valentino.
Che esista o meno, la vera anima gemella è quella che ti rende felice. Non ieri, non domani. Oggi.
Ricerca estenuante dell’anima gemella e come la mettiamo con la ricerca dell’altra parte di noi?
Ci sforziamo con impegno e sudore di incontrare fatalmente o volutamente la nostra metà della mela e non ci rendiamo conto che prima di incontrare il signor “qualcuno” tra gli “uno, nessuno e centomila”, dovremmo fare pace con l’anima che alberga in noi, troppo sovente lasciata allo sbando, sconosciuta forma di vita fragile, altera compagna negli azzardi emotivi, talvolta febbricitante, talvolta timorosa. Ci vorrebbe Caronte, il traghettatore delle anime: solo chi conosce bene la propria anima avrebbe a disposizione l’obolo per pagare il viaggio sul fiume e garantirsi l’arrivo all’altra sponda, chi invece affronta la propria anima con superficialità dovrebbe essere costretto a errare tra le nebbie del fiume, confuso, magari felice, sicuramente in stato di inettitudine mentale e emotiva.
Io amo la mia anima. Mi prendo cura di lei. Sono vigile.

Ma questa è un’altra storia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

The Spots Hunter

Saves the right places

Amù

Art Moves the World

Barbara Stella-MAKE UP ARTIST-

consulenza d'immagine e make up

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

CookieBeauty

beauty by yourself.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: