Tag Archives: Michela Dalla Brea

FASHION A TUTTO TONDO

15 Ott

Lo ammetto sono affascinata dai pianeti e da tutto ciò che è perfettamente tondo.
Il Cerchio rappresenta la perfezione, la compiutezza, l’unione e simboleggia l’armonia.
Sarà per questo che appena ho visto queste rocce sferiche mi ci sono buttata sopra a capofitto.
Villa Giona (San Pietro Incariano, VR) scenario perfetto per un evento di fotografia sul 700.
Tra un set fotografico e l’altro come stylist…fashion a tutto tondo!
Un grazie speciale a Chiara, titolare di “Sartoria dietro le Quinte” della provincia bolognese: con un suo abito d’epoca ho esaudito il desiderio di essere per cinque minuti “Stefania di Rivombrosa”.
ph. Michela Dalla Brea, make up artist ma con un tablet in mano diventa una fantastica reporter!

palla2

1397872_10201604693070479_2133912562_o

palla1

ALLA CORTE DEL RE SOLE

6 Ago

Se esistesse la macchina del tempo, sicuramente qualcuno di noi ne approfitterebbe per viaggiare in qualche epoca passata. Vi svelo quali sono i viaggi che farei. Estate del 1922 a Long Island e New York in piena eta’ del jazz e 1700 a Versailles durante il regno del Re Sole.
Bastano una rivista, una foto, un libro o un film per risvegliare la voglia di ricreare un’atmosfera e organizzare un progetto creativo. L’idea di viaggiare tre vizi e virtù di corte e’ balenata in un giorno uggioso dello scorso inverno a Michela. Chissà se il tulipano nero e la stella della Senna erano i suoi beniamini infantili?!
Un mood interessante per noi…contraddizioni apparenti alla Corte del Re, un intreccio tra abbondanza e assenza.
Amori che sono solo dei capricci.
Sfidando i pregiudizi, le maldicenze di corte e le ostilità dei nobili.
La sofferenza in amore di una cortigiana e la seduzione persuasiva della favorita del Re.
Fra balli in maschera, ricevimenti aristocratici, sofisticati rituali di corte si consumano storie di passioni.
…il potere si lega instricabilmente al vizio, quando le sorti di un Palazzo si giocano nella penombra di un alcova.
imageimageimageimageimageimageimage

Un team di professionisti hanno preso parte a questo progetto.
Ph: Marisa Boldo e Marco Bravi
Hair e make up: Michela Dalla Brea
Styling: Stefania Vasciarelli
Models: Marion Adam e Anete De Vecchi

Un prezioso ringraziamento all’atelier Tiffany di Villafranca di Verona e al l’armadio mio e di Michela e di Marco.

Un grazie speciale allo staff di Bobos e in particolare a Giorgia per la pubblicazione del servizio, per aver creduto in noi.

Grazie a questa nuova collaborazione, Stardust on Fashion.

LA MIA MUA

9 Lug

Sembra un gioco di parole e invece ognuno di noi dovrebbe avere una propria MUA.
Make Up Artist.
Vi racconto una storia.
La storia di un incontro karmico.
Certe occasioni, nella vita, sono come i treni che si fermano una volta sola.
Altri passano invece più frequentamente: basta avere il biglietto giusto.
Il mio biglietto mi ha fatto sedere accanto a una splendida persona.
Una donna. Anche MUA.
Siete mai entrati in un negozio di trucchi per comprare un solo oggetto?
Ecco io quando esco ho speso una fortuna in nomi e trucchi, di cui appena varcato l’uscio del negozio non ricordo nemmeno a cosa servono. Un primer (e non ha nulla a che vedere con il primo ministro stranamente), un eye liner dal packaging molto minimal, il nuovo long lasting da abbinare a smalto full color, un blush glam per un mood color aggressive.
Avere una amica e una socia make up artist non aiuta.
Ti senti sempre studiata e osservata: lei impeccabile con il suo trucco naturale. A lei non serve il trucco che fa miracoli: i miracoli li compie sugli altri! Ogni volta che ci incontriamo mi continuo a chiedere se il correttore l’ho preso del colore giusto, se l’ombretto è steso bene (io uso le mani mica i pennelli, ma non lo sveliamo vi prego!).
Il fondotinta? Oh my God! agli inizi prima di incontrarla lo spalmavo con mano tremula cercando di fare bella figura, poi ho capito che è meglio non metterlo e sperare che lei, presa da compassione, si proponga di sistemarmi occhiaie e co.
Vabbè dopo qualche mese che ci frequentiamo avrà finito di analizzarmi o no?
certo perchè ogni professionista ti dirà sempre che vai bene così…seeeeee….non ci crederete spero!
Se incontrate me, ricordate, nei primi cinque secondi ho già archiviato una radiografia completa di stile dalla punta del capello fino al mignolo del piede. Nei secondi dieci secondi vi ho inquadrato in un archetipo e trovato pregi e difetti nel vostro abbigliamento. Perchè è vero che non conta l’apparenza, ma non sempre si ha una seconda occasione per fare una buona prima impressione!
Torniamo alla mia MUA. Non c’è bisogno che faccia il suo nome, chi mi segue bene la conosce.
Oggi sono stata a casa sua.
Al naturale è bellissima. In ciabatte infradito (non è in spiaggia, ma se rimane chiusa in casa le lascio il bonus) e vestito over. Finalmente dopo mesi in cui cerco una imperfezione: oggi l’illuminazione.
Una make up artist con i capelli raccolti con una penna BIC?
Un mollettone a casa non esiste?
Tra frangette finte e mille smalti, tra matite bene temperate e ombretti tortora non c’è nemmeno un mollettone?
Che risate!
La mia MUA.
Se fosse una virtù sarebbe la discrezione. Se fosse un difetto sarebbe la noia della perfezione.
Consapevole della sua classe, inconsapevole del suo straordinario talento.
Nessun vanto e nessuna esibizione, solo pura beltà nei suoi lavori.
Meno male che ha incontrato me.
Una esplosione di follia che ha scatenato una reazione a catena di creatività e coraggio e ambizione e carisma.
Ci completiamo nel mondo fashion?
Ci proviamo.
Star(dust) on fashion. Siamo in marcia con incedere felino nel fashion biz.
Grazie mia MUA.
Grazie Michela.

1013602_174157012763012_1056246914_n

VANNO IN SCENA LE NOZZE

10 Mar

Il matrimonio perfetto.
Una giornata romantica, magica ed emozionate preceduta quasi sempre da circa un anno di preparativi.
Proprio per aiutare i novelli sposi alla ricerca del dettaglio perfetto e del suggerimento più indicato, Charme en Blanc a Villafranca di Verona ha organizzato un evento “WEDDING DAY” sabato 9 marzo. Idee e consigli su allestimenti e decorazioni, degustazione di confetti e dolci, composizioni floreali e bomboniere e non ultime consulenze di make up con Michela Dalla Brea e di dress code con Stefania Vasciarelli (io). Per organizzare un matrimonio perfetto occorre essere logici, creativi, visionari, empatici e tanto pazienti!
Ogni momento dei preparativi è importante e significativo, interpretare e conoscere i desideri degli sposi, la loro personalità e il loro entusiasmo è il fascino e la ricchezza di tutti quei consulenti che stanno nel backstage di ogni matrimonio.

WP_003673

I deliziosi biscotti di Anna Ultimissime dal Forno:

WP_003674

WP_003680

WP_003688

WP_003689

WP_003700

WP_003703

WP_003706

WP_003709

WP_003711

WP_003712

WP_003713

WP_003719

WP_003726

WP_003727

WP_003729

BACKSTAGE… ALLA CORTE DEL RE SOLE

4 Mar

Perfezione, creatività, professionalità, complicità.
Sono questi gli ingredienti per un ottimo risultato in uno shooting fotografico.
Una magia che si è realizzata …alla corte del Re Sole… in una giornata di fine febbraio, baciata da un sole primaverile.
Una villa storica con parco a Pedemonte è stata la location ideale per realizzare una Maria Antonietta contemporanea: la condotta leggera, il carattere frivolo, una leziosa prodigalità e una seducente eleganza.
L’intenzione che ha accompagnato il progetto è la reinterpretazione dei vizi di sempre (la pigrizia, la lussuria, la golosità, la superbia) in un allure dal tono sfrontato e e malizioso, calcando lo stile senza sfociare nel volgare.
Un ritratto urbano in una cornice storica.

Make up artist: Michela Dalla Brea
Stylist: Stefania Vasciarelli (che sono io!)
Studio fotografico: Marco Bravi e Marisa Boldo
Modelle: Marion Adam e Anete De Vecchi
Abiti: Tiffany Atelier Villafranca di Verona

BBN_0802

BBN_0869

BBN_0837

BBN_0815

BBN_0904

BBN_0893

BBN_0888

BBN_0884

BBN_0910

BBN_0990

BBN_1135

BBN_1823

BBN_1994

BBN_2031

BBN_2039

BBN_2092

Un grazie speciale alla terza modella: Kira, il carlino o meglio la “carlona” che si è comportata da vera professionista!

QUANDO ANDARE IN BIANCO VA DI MODA

14 Gen

Via Tortona, 27.
Il tappeto dell’ingresso è bianco.
Gli addetti al ricevimento del pubblico sono vestiti in bianco.
Le pareti della location sono bianche.
Le tende ad origami, che accompagnano i visitatori da una sala ad un’altra, sono bianche.
Il pass per entrare è bianco e bianco è perfino il cordino da portare al collo.
Scenario ovattato, quasi lunare.
In mezzo a tanto bianco si apre una vetrina sul mondo di innovazione e ricerca del bello, di forte contestualizzazione dei valori tradizionali del made in Italy, accanto a reinterpretazioni originali e creative di normali e consueti accessori e una spiccata concentrazione di capolavori dell’ingegno.
Un salone di moda.
Una incubatrice di idee e progetti.
Entrare al WHITE è come immergersi in un angolo di stile, in cui c’è posto sia per l’eleganza che per una creatività senza limiti.
Da quando mi sono buttata a capofitto nel vortice della moda, il tentativo è quello di cercare designers emergenti o brand conosciuti ma non di massa, approfondirne lo stile, capire il mood delle loro collezioni.
Siamo tutti omologati nella moda oramai, tutti abituati a vestire allo stesso modo sia nel low cost sia nel lusso, tutti pronti a recepire le novità che i marchi commerciali ci propongono, senza provare ad essere unici, a ricercare uno stile che vada oltre l’apparenza e faccia fuoriuscire la voglia di presentarsi con spirito creativo, intellettivo, ironico: a ciascuno il suo ma diversamente.
Uscire dagli stereotipi e dalla fotocopiatrice mediatica.
Innovare senza stravolgere.
Ricercare nuovi spunti di stile.

WHITE Show è la risposta.

Accanto ad espositori italiani e stranieri dallo stile decisamente incisivo, la mia attenzione è stata più volte catturata dal grande interesse che gli operatori della moda provenienti dall’Oriente hanno nella scelta dei materiali, della lavorazione del prodotto, per tutto quello che è contemporaneo e lontano dalla loro cultura tradizionale.
Esprimere questa ricerca del nuovo è il mio intento e in questo percorso l’incontro con Michela Dalla Brea è stato illuminante: ci unisce l’intenzione, l’impegno, la creatività in un connubio tra fashion e beauty.

Quelli che io chiamo i “modaioli sensi” hanno avuto un importante incipit al White Show sabato scorso.

Una prima partecipazione per entrambe, l’entusiasmo di affrontare una nuova avventura e delle relazioni innovative, la consapevolezza di confrontarsi e discutere su stimoli interessanti, la capacità di emozionarsi e di saper ascoltare quello che uno stilista crea, immagina, racconta.
In una sorta di space age senza tempo del White ci siamo lasciare cullare dalle sensazioni.
Ecco alcuni espositori che hanno suscitano la mia curiosità.
(VERBA)
DSCN1691

TIZIANO GUARDINI
DSCN1700

CUTULICULT Claudio Cutuli (Special Area)
DSCN1710

LAURA B COLLECTION PARTICULIERE
DSCN1715

CECCHI DE ROSSI
DSCN1724

CAT’S TSUMORI CHISATO (Special Area)
DSCN1730

NAOMI GOODSIR PARFUMS (White Beauty)
DSCN1737

MEO FUSCIUNI (White Beauty)
DSCN1738

COME TI (AC)CONCIO A CAPODANNO

31 Dic

Siamo arrivati all’ultima notte dell’anno.
La location è stabilita, l’abito è scelto, la parrucchiera prenotata e il trucco?
A mezzanotte il 2013 non deve coglierci impreparate: sicure, determinate, dolcissime, suadenti e bellissime.
Con candore disarmante, con spietata precisione, mantenete alte la richiesta dei vostri personali bisogni, senza negoziazioni, senza ricorrere a espedienti. Il nuovo anno deve essere promettente già nelle nostre vostre intenzioni. Testa e cuore.
E il look? Vogliamo presentarci al 2013 sciatte, struccate, con la tuta e le pantofole col pon pon natalizio?
Il biglietto da visita siete voi e se guardandovi allo specchio stasera, prima di uscire di casa, sorriderete a voi stesse, allora il gioco è fatto. Siete pronte per catturare gli sguardi, per fare sfoggio della vostra vibrazione intellettiva.
Qualche consiglio di parrucco?
Capelli maxi voluminosi e cristallizzati con nuvole e nuvole di lacca per un effetto romantico e fiabesco:

Hairstyle-da-Capodanno_main_image_object

La tendenza di questa stagione vuole i nostri capelli raccolti in trecce, a cerchietto o con una treccia laterale pendente:
Autunno-Inverno-2012-2013_main_image_object

Il trucco? Mi sono fatta consigliare da Michela Dalla Brea, make up professionista.
Per il capodanno si potrebbe osare trucchi esagerati, con colori accesi, il classico smoky eyes magari, ma secondo lei un trucco ben fatto, raffinato, con una base perfetta, sopraciglie ben definite, può valorizzare qualsiasi viso.
La sua proposta?

michela

Cosa è OUT? Sicuramente glitter e ciglia finte, così come le borchie e i brillantini.
Parola d’ordine “raffinatezza”.

APPUNTI DI MODA

21 Dic

Stop. Thing. Give. Move.
Fermati. Pensa. Dona. Muoviti.
Questo potrebbe essere lo slogan della mia giornata: professione stylist.
In quel giorno tutto poteva accadere: un clamoroso successo, un deludente zero a zero, un improvviso attacco di panico. Ho atteso questo giorno da molto tempo…nel vorticoso caos delle mie emozioni, rimango inesorabilmente colpita dalla stessa irresistibile magia: la moda e ora protagonista nel backstage. Se non ora, quando?
Professionalità, complicità, voglia di fare e di sorridere. Non sempre si ottiene quello che si cerca subito. Nella vita bisogna saper aspettare e continuare a inseguire i propri sogni. Rimarrò una stylist provinciale? So essere felice anche con poco (parliamo sempre di moda). Ho imparato che non è necessario avere tutto sotto controllo, anzi mi sento più libera quando lascio che la vita prenda il suo corso. Ho chiesto all’anima di esprimersi senza tempo e senza modi.
Nel backstage una grande professionista: Michela Dalla Brea e una modella disponibile, versatile, collaborativa: Maria Mosconi. I risultati dello shooting fotografico sono top secret. Protagonisti assoluti? I collant della ditta DONNA BC di Castel Goffredo.

DSC_0004

DSC_0015

DSC_0008

 

DSC_0040

DSC_0036

DSC_0037

DSC_0044

DSC_0048

DSC_0065

DSC_0081

DSC_0103

DSC_0094

Io e Michela nel backstage. Maria, la modella, ha fatto la spola tra camerino e set. Sul set gli scatti del bravo fotografo, Alberto Rugolotto, artista geniale.

262687_4633000634348_1280379786_n

Come tutti i servizi fotografici di moda che si rispettino, ecco i titoli di coda:

styling: Stefania Vasciarelli
Make up & hair: Michela Dalla Brea
Modella: Maria Mosconi
Photographer: Alberto Rugolotto
Collant: Donna BC
Agenzia: Prime&Goodwill

Un ringraziamento speciale ai negozi che hanno collaborato:
per le scarpe Calzaturificio Elena di Bussolengo;
per i vestiti Produttori NOI pronto moda di Mozzecane.

IN PRINCIPIO ERA IL NERO!

3 Dic

Quante volte vi capita di vedere sulle riviste patinate di moda le splendide modelle col trucco perfetto?
Ogni tanto mi capita di vedere in televisione Clio (la make up artist che ha avuto un successo grandioso con mille tutorials su youtube) e le sue proposte di look: consigli veloci e semplici per eliminare ogni imperfezione della pelle e renderci magnifiche.
Questo lo dice lei. Io ho preso nota: base pre trucco uniformante e levigante effetto seta, fondotinta liquido newskin con oligoelementi naturali, cipria compatta, ombretto, matita kajal, mascara energizzante per ciglia lunghissime…e poi tanti pennelli, spugnette, pennelli e ancora spugnette.
Vediamo…la mattina ho al massimo tre minuti dedicati al trucco e spesso finisco in macchina ferma al passaggio al livello, quello che iniziato a casa. Stanca e annoiata di osservare la mia solita faccia allo specchio, ho chiamato la mia amica make up artist, Michela Dalla Brea, per un trucco smoky eyes impeccabile e una trasformazione in “femme fatale”.
Curiosi? Lei è stata super paziente, professionale, attenta alla perfezione…se avete bisogno di un make over non esitate a contattarla!

DSC_5020DSC_5023DSC_5027DSC_5029DSC_5034DSC_5032DSC_5038DSC_5036DSC_5042DSC_5069DSC_5095DSC_5111DSC_5131DSC_5132DSC_5137DSC_5144

La seduta è stata al mattino. Questa foto qui sopra risale alle 23…ancora impeccabile vero?

DSC_5087

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

The Spots Hunter

Saves the right places

Amù

Art Moves the World

Barbara Stella-MAKE UP ARTIST-

consulenza d'immagine e make up

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

CookieBeauty

beauty by yourself.