Tag Archives: tendenza

LA MODA (non) E’ UNA COSA SERIA

13 Nov

Di sicuro è un gioco.
La moda e’ anche divertimento.
Un piacere che si rinnova ogni mattina quando apro il mio guardaroba e ci studiamo il look della giornata. Anche gli abiti presi d’istinti senza pensarci troppo su sono una scelta, non venitemi a raccontare che prendete il primo “straccetto” che trovate aprendo l’armadio!
Gli stilisti devono inventare di tutto per renderci belli, eleganti e felici, facendone un business. Poi arrivano i brand del fast fashion che scopiazzano, molto bene in alcuni casi, per consentire a tutte di indossare la tendenza low cost. Poi ci sono gli armadi delle zie, delle nonne che ci permettono voli pindalici nel passato e poi il vintage è contemporaneo più di un accessorio futuristico.
Recentemente per una ricerca ho riscoperto un abito della nonna e mi sono sentita immediatamente trasportata nel secolo scorso.

1373827_559072080830314_1008742273_n

1382783_559072007496988_1131716345_n

1394015_559072304163625_805490821_n

Annunci

TIRA FUORI UN’ANIMA(lier)

26 Set

Autunno ruggente! E’ caccia grossa al maculato: giaguari, leopardi e linci, ma tutto rigorosamente finto.
Chi non ha un tessuto animalier nel proprio armadio o in quello della mamma o della nonna? Una stampa che non passa mai di moda e torna di tanto in tanto con prepotenza sulla scena modaiola.
Il mio consiglio? Puntare su accessori animalier per aggiungere quel plus di tendenza che ci vuole “grrrrr” aggressive.
Un pezzo maculato per un look è più che sufficiente: provatelo fuori dagli schemi comuni. Un leggings leopardato, una felpa e scarpe ginniche. Un tailleur maschile e una decolletè maculata. Un jeans, t-shirt bianca e una ecopelliccia a macchie.
Una borsa, una ginnica, un cerchietto, qualche bangles…ci vuole poco.
Lo adoro abbinato al blu elettrico.
Il total look lo si può sfoggiare per la sera e basta!!!!!

5af9e309e5c5247790ee2af1d5dfb1d9

1574d548015d40c3582291c45a1387be

ec3102df423f7ee51cbcd01c2dfc050f

La mia scelta? Una borsa nera con inserto animalier di artigianato in pelle fiorentino e un bomber di Pimkie.

WP_005349WP_005351

Oggi in preda a un raptus ho acquistato un splendido paio di scarpe alte, altissime, di camoscio con un tacco maculato (brand Kling). Troverò l’outfit giusto ….un giorno di questi.

COME CI VESTIAMO LA PROSSIMA STAGIONE?

8 Set

Di questa estate non avremo un gran ricordo.
Il cambio stagione degli armadi è rimasto a metà via tra l’autunno e la primavera con qualche cassetto riservato ai costumi. Per non parlare del golfino sempre utile nelle serate frescoline. Non vogliamo farci cogliere impreparati dal prossimo acquazzone che porterà le temperature a 13 gradi, vero?
L’estate è iniziata tardi e quando sono cominciati i saldi a me non è venuta voglia comprare ne’ una canotta di pizzo ne’un mini shorts da mare. Sono rimasta sempre proiettata a settembre. Alle nuove tendenze.
Come ci vestiremo?
Si torna agli Anni Quaranta questa stagione: tailleur ricavati da abiti maschili. Anche la borsa trova ispirazione dagli anni Cinquanta nel modo di indossarla: ben stretta al petto per tenere chiusi gli enormi soprabiti che, ieri come oggi, contengono, esuberanti, i volumi degli cocktail dress a clessidra.
La mimetica sembra la grafica giusta per affrontare il caos della frenetica giungla urbana e si porta bene sia su capispalla che su felpe e maglieria.
Che dire delle fioriture invernali? Potrebbero sembrare non adatte alla stagione, se non fosse per i colori caldi autunnali delle stampe che vengono proposte, richiamando vecchie tappezzerie di un altra epoca.
Il bianco e nero rimane un must. Proprio non combinare alcun colore e mantenere negli outfit questa “non identificabilità” rende questi due intramontabili colori innovativi ed estremamente piacevoli.
Il prossimo inverno il color blocking, che da qualche stagione fa parte delle proposte stilistiche, si tinge del razionale colore blu. Facile l’abbinamento con altri tinte a contrasto come il nero o il già citato black&white.
Per i momenti spirituali di ciascuno, le tendenze richiamano stampe che possiedono un fascino mitologico e religioso : ci sono sia simboli cristiani come le rappresentazioni di Cristo, sia esoterici come il terzo occhio, o motivi non meglio specificati ma altrettanto ispiranti come paesaggi mistici.
Tartan per tutti! Il tartan è uno dei disegni invernali per eccellenza e ogni stagione si cerca di darne una nuova chiave di lettura. Questa volta la reinterpretazione passa da dimensioni sproporzionate, l’uso del motivo in diagonale, piazzando o decostruendolo e attraverso stampe spalmate lucide.
Infine. Non importa quale animale si scelga, l’importante è che se ne scelga uno. Impensabile rinunciare per l’inverno prossimo a un qualsiasi motivo maculato, che può essere vero, stampato su cavallino o addirittura una maglieria ad intarsi. In ogni caso l’animalier c’è, eccome se c’è!

ANNI 40FIORITURA INVERNALETARTAN PER TUTTI I GUSTI
BLU BLOCKING

ANIMAL PLANET

18 Ago

La tendenza “animali” impazza negli armadi delle fashion icon. Se anche voi siete di questo pianeta, vi sarete sicuramente accorti che i nostri amici animali sono i protagonisti del nostro guardaroba. Che sia felpa, maglione, t-shirt, che sia stampato o ricamato, un animale salta sempre fuori dai parka e dalle giacche. Io avrei voluto la tigre di Kenzo, felpa verde andata subito sold out, mi sono accontentata di una T-shirt del brand Rinascimento e per il tempo libero “ruggito” modaiolo sia!
imageimageimageimageimageimage

T-shirt, RINASCIMENTO;
Gonna, PLEASE;
Collana, PORTOBELLO’S NEGOZIO a Nogara;
Scarpe, CONVeRSE ALL STAR,
Borsa, VINTAGE ANNI 70.

SORRIDERE: PRENDETE NOTA!

2 Gen

La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore (Voltaire)

Una filosofia di vita che mi appartiene.
Un modus che viene spesso accantonato per lasciar spazio a “lune storte”, umori grigi, atteggiamenti inutili e scortesi.
Anno nuovo. Vita nuova.
Si dice.
Approffittiamone per dare un taglio a quelle abitudini o modi fastidiosi, che sono di ostacolo al buon inizio di ogni giornata e nel rapporto con gli altri. Tutte quelle persone che escono di casa vestite di grigio (il colore del malumore), di marrone (il colore della monotonia), di blu (il colore della omologazione), di nero (il colore della solitudine). Non sono contro queste tonalità, intendiamoci, anzi se gli accessori che le accompagnano danno un tocco di stile e personalità, scompare ogni componente negativa che viene data all’umore.
E’ il total color che spaventa e indispone.
Siamo tutti perennemente stressati e insoddisfatti. Ci vestiamo senza colore, perchè pensiamo che un colore non appariscente e comunemente usato ci proteggerà. Sarà che oltre lo stress siamo tutti in continuo squilibrio tra le nostre fragilità e i nostri punti forza, che ci si perde tra paragoni e dettagli alla ricerca di una informazione decisiva che faccia la differenza (che non esiste poi), che ci facciamo influenzare dagli altri. Sarà.
Il mio buon proposito per l’anno 2013? Missione possible: non lasciarmi soffocare dallo stress, rinforzare le mie life skill (le abilità), aprire la mente al cambiamento, tirare fuori l’intuizione, ascoltare il mio cuore, ragionare con la mia testa, inseguire il mio sogno e ogni tanto abbassare la guardia perchè essere tosti non sempre paga. Non soffermarvi sulle apparenze e esprimere emozioni.
Schiava della perfezione, cercherò la confusione.
Il consiglio per tutti? Sorridere ogni mattina e indossate quel sorriso tutto il giorno.

574771_4708335237666_1823001557_n
(orecchini MERCANTIA collezione PE 2013, verde fluo; bracciale HOBO NY vintage; vestito vintage TOPSHOP London)

Anche il sorriso è una moda in continua evoluzione. Anche il sorriso ha bisogno di rinnovarsi, rigenerarsi.
Il sorriso migliora qualsiasi look, sposta l’attenzione da un anonimo abito al viso.
Sorridere è uno stato d’animo.
Sorridere non è di gran tendenza ultimamente, ma non facciamoci sempre condizionare dalle pressioni sociali e dal mood del momento.
Sorridere è la mia tendenza. Da sempre.

I could put a little stardust in your eyes
Put a little sunshine in your life
Give me a little hope you’ll feel the same

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

The Spots Hunter

Saves the right places

Amù

Art Moves the World

Barbara Stella-MAKE UP ARTIST-

consulenza d'immagine e make up

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

CookieBeauty

beauty by yourself.